Buone Vacanze, il caso MPS può aspettare

Dopo il tour de force prima, durante e dopo l’intervento sulle Popolari Venete non ho postato nulla di nuovo sui fatti di attualità perché ho ripreso in mano il mio lavoro sulla valutazione delle azioni. Devo estendere i modelli ai casi di risanamento e risoluzione, con la problematica del burden sharing mediante conversione degli strumenti di capitale AT1 e T2 e delle obbligazioni senior soggette a bail-in. La materia è molto complessa tecnicamente (oltre che negli aspetti giuridici). Vorrei dare una lettura semplice (per quanto si può) della modellistica che si trova in letteratura su reverse convertibles, contingent convertibles e simili, e poi trattare tutta la casistica degli interventi pubblici con dosaggi variamente calibrati di bastone e carota.

Avevo ripreso in mano il pacco di articoli e paper teorici raccolti finora, ma poi ho cambiato parere e mi sono messo ad analizzare la ricapitalizzazione precauzionale del Monte dei Paschi di Siena. Mi sto scervellando sulle formule che si trovano nell’allegato al DL 237/2016, vedendo come sono state applicate nei due decreti attuativi del burden sharing e della ricapitalizzazione statale. Come materiali di fonte MPS sto utilizzando la presentazione del Piano di ristrutturazione e il Comunicato di inizio luglio. Spero che sia pubblicata a breve la Relazione semestrale per capire meglio come girano i valori del capitale di vigilanza e dei Risk Weighted Assets attraverso tutti i passaggi dell’operazione (svalutazione sofferenze, conversione AT1 e subordinati, ricapitalizzazione statale, scambio dei subordinati Upper tier 2 contro obbligazioni senior).

Il piano di ristrutturazione di MPS è molto più sofisticato di quello delle Venete. Mi sono bloccato su due punti:

  • che logica segue la valutazione dell'equity MPS su cui si basa il calcolo del numero di nuove azioni emesse a servizio della conversione e dell’apporto cash dello Stato?

  • Qual è l’onere sopportato dagli attuali azionisti e dai detentori degli strumenti AT1 e T2 non ristorati? Come si sono rispettati la sequenza di subordinazione e il divieto di utilizzare i fondi statali per coprire perdite già registrate o probabili?

Non è stato facile tornare in modalità ricerca. Ora mi accingo ad entrare in modalità vacanze per le prossime tre settimane. Spero che il riposo e la compagnia dei miei cari mi facciano bene per tornare bello carico e risolvere di slancio le questioni tecniche irrisolte. Auguro anche a voi di passare un periodo di ferie lieto e pieno di cose belle. Se qualcuno di voi sta lavorando sulle stesse tematiche e vuole confrontarsi, possiamo sentirci l’ultima di agosto o dopo.